Menu

Le coordinate dell'information design

Vuoi vedere che corro?

Marzo 19, 2013 - Data Visualization, Information Design
Vuoi vedere che corro?

Ognuno di noi ha una passione, un hobby, un’attività che lo aiuta a scaricare stress e tensioni, a vivere il proprio tempo libero con soddisfazione.

Io, come moltissimi altri, vado a correre. Al mio ritmo, con il mio passo, con i miei obiettivi. Il movimento degli appassionati del running è in continua crescita: è facile da praticare, costa poco, fa stare bene, richiede relativamente poco tempo.

Ovviamente, a fronte di questa esplosione di runner, sono nate applicazioni e servizi web per aiutare il corridore a tenere traccia dei propri allenamenti e dei propri progressi. In assoluta la prima (e personalmente la più bella) applicazione è quella della Nike: NikePlus.

In questo articolo però non voglio parlare di questo servizio dal punto di vista delle funzionalità per l’utente, ma da quello della visualizzazione delle informazioni quantitative. La dashboard è veramente ben progettata ed ogni elemento è stato studiato nei minimi dettagli. Complimenti quindi alla società che ha curato globalmente il progetto (anche nella parte di sviluppo dell’applicativo): si tratta dell’Agenzia Lifeislottery e qui trovate la loro descrizione del progetto.

Vediamo alcune delle visualizzazioni e le scelte fatte.

mappa_01

Per ogni corsa caricata viene visualizzata la mappa (il sistema utilizza un gps inserito nell’orologio). Non solo viene segnalato il percorso (ottima la scelta di oscurare la mappa per far risaltare i colori della linea), ma, grazie ad un “scala di calore”, viene evidenziata la variazione del passo: il colore verde indica le andature più veloci, e via via che l’andatura rallenta la linea si fa di un rosso più acceso.. Vengono evidenziati con eleganti riquadri nei i passaggi dei vari km. Sulla parte destra della mappa (sempre in rilievo sulla medesima) sono indicati i numeri (principali) della corsa: punti nike, tempo totale, passo medio, calorie.

Cliccando su un qualsiasi punto della linea si accede ad una mappa di dettaglio:

mappadettagliata

 

Nella parte inferiore della mappa abbiamo una visione con l’altimetria del percorso (messa in confronto con il passo). E’ una visualizzazione che usa molto bene il grafico a linee e ad area. La legenda è posta a sinistra su un gradiente un po’ più scuro. In alto a destra le opzioni social per la condivisione.

tabellachilometri

Più in basso l’utente trova anche la tabella riepilogativa dei singoli km: anche in questo caso le scelte grafiche sono perfette, con l’uso di tenui colori alternati per le righe, l’assenza di linee divisorie inutili, la formattazione sobria dei valori con l’indicazione delle variazioni in positivo ed in negativo.

Per le corse in cui si utilizza il sensore cardiaco è possibile vedere in un unico grafico l’andamento della corsa e dei battiti cardiaci.

corsaeheartrate

 

Bella la scelta di usare una linea spessa che indica anche nella colorazione le variazioni del passo medio, mentre una sottile linea rossa per la frequenza cardiaca. Da notare la scelta di rendere in maniera minimale le coordinate del grafico per dare massimo risalto ai valori stessi.

Per chi vuole è possibile approfondire l’analisi concentrandosi sul solo battito cardiaco.

dettaglio_heartrate

In questa visualizzazione è molto bella l’evidenziazione della fascia Max-Min (personalizzabile dall’utente) per capire in che punti della performance ci si è scostati dalla media. Come si vede la linea rossa, essendo protagonista del grafico, è diventata più spessa (con un bel gradiente ed un effetto lievemente 3d).

visionegenerale

In qualsiasi momento è possibile avere una visione più ampia dei propri allenamenti (di sempre, dell’anno, del mese o della settimana in corso). Molto bello in questa schermata il sapiente utilizzo di immagini iconografiche a sostituzione di testi: l’immagine del tipo di percorso, il sole che sorge o la luna per capire il momento preferito per correre. Come sempre in tutte queste dashboard l’elemento grafico è sostenuto dai numeri puntuali, per consentire una lettura rapida ed immediata.

Concludo l’articolo con la speranza che la visione di questa splendide dashboard vi diano ispirazione per il vostro prossimo report o (mi farebbe altrettanto piacere) per uscire dall’ufficio e andarvi a fare una bella corsetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *