Greexit:


Antichi saggi al voto

Trenta personaggi illustri dell'antica Grecia - da Platone a Leonida - hanno votato pro o contro la permanenza in Europa

Scrolla per sapere com'è andata

La votazione

PRO
0
ASTENUTI
0
CONTRO
0

I votanti

PRO = 15
Platone, Epaminonda, Licurgo, Pericle, Solone, Aristotele, Empedocle, Pitagora, Talete, Eratostene, Saffo, Ippocrate, Eschilo, Euripide, Tucidide
ASTENUTI = 1
Socrate
CONTRO = 14
Erodoto, Senofonte, Alcibiade, Alessandro Magno, Demostene, Leonida, Temistocle, Archimede, Democrito, Epicuro, Eraclito, Aristofane, Omero, Diogene

Le dichiarazioni

PRO

  • La Grecia appartiene organicamente all'Europa. Bisogna anteporre il bene dello stato agli egoismi individuali
    Platone
  • Un'Europa ben organizzata può giovare a tutte le sue componenti
    Epaminonda
  • Dobbiamo rimanere in Europa per contribuire alla legislazione con la nostra esperienza
    Licurgo
  • Non possiamo isolarci dall'afflato democratico interstatale
    Pericle
  • Rimanere in Europa a lungo termine produrrà dei vantaggi anche per le classi subalterne
    Solone
  • L'Europa garantirà uno sviluppo armonico al nostro stato
    Aristotele
  • Non possiamo rinunciare al confronto con gli stati vicini
    Empedocle
  • Uscire dall'Eurozona sarebbe vantaggioso solo nel brevissimo periodo
    Pitagora
  • La confederazione politico-economica è la direzione cui tendere
    Talete
  • Alcuni stati europei hanno virtù complementari alle nostre
    Eratostene
  • Sono sempre aperta al dialogo, soprattutto con le realtà dal nome femminile
    Saffo
  • Mi trovo bene ad operare a Roma. Preserviamo la mobilità della conoscenza
    Ippocrate
  • È un processo di integrazione doloroso ma necessario per il futuro
    Eschilo
  • Dobbiamo restare permeabili alle idee forestiere
    Euripide
  • I consorzi umani transnazionali sono fonte di democrazia diffusa
    Tucidide

ASTENUTI

  • So di non sapere qual è la scelta giusta da fare
    Socrate

CONTRO

  • Per quanto possano essersi evoluti, la Grecia rimane migliore dei barbari stranieri
    Erodoto
  • Meglio da soli che accompagnati da tanti pseudo-amici
    Senofonte
  • Usciamo dall'Europa. Poi vi rientreremo con la nostra flotta ad armi spiegate
    Alcibiade
  • La Grecia non deve dipendere da nessuno
    Alessandro Magno
  • Il Consiglio europeo è un covo di empi traditori
    Demostene
  • Devono marciare sul mio cadavere per farmi restare in Europa
    Leonida
  • Non affidatevi all'Europa, ma piuttosto ad una persona illuminata come Me
    Temistocle
  • Difendiamo il nostro territorio con qualsiasi mezzo, scientifico e non
    Archimede
  • Nei nostri confini abbiamo tutto ciò che serve a condurre una vita dignitosa
    Democrito
  • I rigidi vincoli europei sono nemici del Piacere
    Epicuro
  • Meglio essere governati da pochi greci che da tanti stranieri
    Eraclito
  • Coltiviamo il nostro giardino, disinteressiamoci di quello che succede fuori
    Aristofane
  • Restare in Europa può essere solo fonte di conflitti e punizioni divine
    Omero
  • Non mi frega nulla dell'Europa: a me basta la mia botte
    Diogene

Credits

Font
Dafont
Immagini
Commons Wikimedia
Background
COLOURlovers
Font glitch
Lucas Beber
Glitcher immagini
Airtight Interactive